R+S+I

L'importanza di continuare a crescere e innovare

Consideriamo la ricerca e l’innovazione elementi cruciali per il progresso dell’azienda. Trovare nuovi sviluppi che portino a nuove soluzioni per i nostri clienti è essenziale per poter essere competitivi.

Da alcuni anni SEBIR ha scelto di sviluppare nuove soluzioni ai problemi dei propri clienti. In questo senso, il nostro reparto tecnico collabora con le università e i centri tecnologici spagnoli di maggior prestigio.

In SEBIR siamo pionieri nelle nuove tecniche di lubrificazione. Da un lato, abbiamo innovato con il lancio di fili senza fosfati per lo stampaggio a freddo. Questo filo TSF© (Trafilatura Senza Fosfati) è caratterizzato dall’assenza di fosfati, in quanto garantiamo una percentuale fino allo 0,0%. Inoltre, abbiamo creato fosfatati ad alta deformazione (PHP©) mediante sistemi di iniezione ad alta pressione per lubrificanti.

La filosofia sostenibile di SEBIR

Lavorare su R+S+I significa cercare soluzioni che rispondano alle sfide ambientali di oggi. È per questo che in SEBIR difendiamo una filosofia e dei valori basati sulla sostenibilità.

TRAFILATURA SENZA FOSFATI

TSF© 1: Trafilatura Senza Fosfati (0,0%) 

Rimuove completamente i fosfati e qualsiasi altro rivestimento superficiale e allo stesso tempo facilita la deformazione di pezzi complessi fino a un diametro di 6,5 mm. Riduce la CO2 equivalente a 83,4 kg / tonnellata di filo.

TSF© 2: Trafilatura Senza Fosfati (0,0%) 

Rimuove completamente i fosfati grazie a un rivestimento superficiale a base minerale, il quale è completamente solubile nei processi di pulizia e consente di deformare pezzi complessi fino a Ø 27 mmInoltre, permette di ridurre la CO2 equivalente a 48,4 kg / tonnellata di filo.

Leader europeo nei fili per stampaggio a freddo senza fosfati (0,0% di fosfati)

I FOSFATATI AD ALTA DEFORMAZIONE

PHP©: fosfatati ad alta deformazione

Si tratta di fili che consentono deformazioni molto elevate utilizzando la tecnologia a base di fosfati e sfruttando i sistemi di iniezione di lubrificanti ad alta pressione, ed ottenendo perciò una maggiore lubrificazione che permette di fabbricare pezzi molto complessi e di ridurre al minimo il consumo di stampi, rendendoli un prodotto più sostenibile.