Processi

Processi e gamma dei diametri

I nostri processi di produzione di acciaio destinato allo stampaggio a freddo garantiscono un prodotto di alta qualità che soddisfa le esigenze specifiche di ogni cliente.

SEBIR esegue uno studio preliminare dettagliato degli aspetti tecnici richiesti dal cliente per determinare quali processi richiede il prodotto.

PROCESSI

GAMMA DIAMETRO

K = +U+C

Ø 1,80mm a 42mm

GK = +AC+U+C

Ø 1,80mm a 42mm

KGK = +U+C+AC+LC

Ø 1,80mm a 36mm

GKGK = +AC+U+C+AC+LC

Ø 1,80mm a 36mm

KGKGK = +U+C+AC+C+AC+LC

Ø 1,80mm a 30mm

GKGKGK = +AC+U+C+AC+C+AC+LC

Ø 1,80mm a 30mm

EURO STANDARD

RICOTTURA GLOBULARE

TRAFILATURA

RICOTTURA GLOBULARE

TRAFILATURA

RICOTTURA GLOBULARE

COATING

TRAFILATURA FINITURA

+U+C

+AC+U+C

+U+C+AC+LC

+AC+U+C+AC+LC

+U+C+AC+C+AC+LC

+AC+U+C+AC+C+AC+LC

EURO NORMA

+U+C

RECOCIDO GLOBULAR

TREFILADO DESBASTE

RECOCIDO GLOBULAR

TREFILADO DESBASTE

RECOGIDO GLOBULAR

COATING

TREFILADO ACABADO

EURO NORMA

+AC+U+C

RECOCIDO GLOBULAR

TREFILADO DESBASTE

RECOGIDO GLOBULAR

TREFILADO DESBASTE

RECOGIDO GLOBULAR

COATING

TREFILADO ACABADO

EURO NORMA

+U+C+AC+LC

RECOCIDO GLOBULAR

TREFILADO DESBASTE

RECOGIDO GLOBULAR

TREFILADO DESBASTE

RECOGIDO GLOBULAR

COATING

TREFILADO ACABADO

EURO NORMA

+AC+U+C+AC+LC

RECOCIDO GLOBULAR

TREFILADO DESBASTE

TREFILADO DESBASTE

RECOGIDO GLOBULAR

RECOGIDO GLOBULAR

COATING

TREFILADO ACABADO

EURO NORMA

+U+C+AC+C+AC+LC

RECOCIDO GLOBULAR

TREFILADO DESBASTE

TREFILADO DESBASTE

RECOGIDO GLOBULAR

RECOGIDO GLOBULAR

COATING

TREFILADO ACABADO

EURO NORMA

+AC+U+C+AC+C+AC+LC

RECOCIDO GLOBULAR

TREFILADO DESBASTE

TREFILADO DESBASTE

RECOGIDO GLOBULAR

RECOGIDO GLOBULAR

COATING

TREFILADO ACABADO

Decapaggio

Il decapaggio consiste nella rimozione degli ossidi di ferro dal processo di produzione dell’acciaio. Si tratta di un processo essenziale a cui ogni filo d’acciaio deve sottoposto prima di essere trafilato, poiché la calamina o scale mill (ossidi di ferro) è molto dura e provocherebbero una usura prematura degli utensili.

SEBIR mette a disposizione di due processi di decapaggio:

Trafilatura  

Consiste nella riduzione della sezione del filo per mezzo di una matrice con una geometria perfettamente determinata. La riduzione cumulativa delle sezioni nella trafilatura della bramma può raggiungere il 90%. Si tratta di un processo tecnico e determinante per ottenere la migliore struttura metallografica per il successivo processo di ricottura globulare.

Disponiamo di macchine trafilatrici in grado di operare da 1,80 mm fino a 42 mm.

Ricottura globulare 

TRATTAMENTO TERMICO

La ricottura globulare del prodotto è uno dei punti critici della fabbricazione, in quanto permette di ottenere la duttilità e la plasticità del filo d’acciaio che consentiranno un’eccellente deformabilità nei processi di stampaggio sopra menzionati.

La nostra sezione per il trattamento termico utilizza forni con tecnologia a idrogeno verde per un trasferimento di calore omogeneo, che consente di ottenere un elevato grado di globulizzazione con tempi di lavorazione minimi.

D’altra parte, i sistemi di controllo automatico della temperatura e dell’atmosfera assicurano che il processo avvenga con la massima omogeneità delle resistenze e senza decarburazione.

Gli stabilimenti SEBIR utilizzano un sistema informatico che assicura la tracciabilità di ogni prodotto, garantendo un trattamento termico del prodotto senza miscelazioni.

 

SEBIR ha la capacità di creare programmi personalizzati in base alle esigenze del cliente.

Trattamento superficiale – con o senza fosfatazione

La lubrificazione del filo d’acciaio è fondamentale per evitare il grippaggio del prodotto durante lo stampaggio e l’estrusione a freddo, e per la quale esistono due processi:

PROCESSO DI FOSFATAZIONE CLASSICO

Viene eseguita in una linea di bagni automatici con un’elevata flessibilità di programmazione, che consente di combinare il rivestimento fosfatico con diversi rivestimenti lubrificanti (stearato di sodio reattivo, polimero e sali trasportatori).

Il controllo automatico del processo assicura che i requisiti di qualità vengano sempre soddisfatti, offrendo varie opzioni di rivestimento: 

TRAFILATURA FINALE O SKIN-PASS

Questo tipo di trafilatura ha quattro funzioni principali:

  1. Raddrizzatura dei fili deformati nel processo di ricottura per garantire la massima produttività dei macchinari dei nostri clienti.
  2. Lasciare sulla superficie del filo tensioni residue di compressione che limitino la possibilità di apertura di piccole crepe superficiali durante il processo di stampaggio. Nel caso dei fili senza fosfati TSF, consente la loro fabbricazione aggiungendo il lubrificante ad alta pressione durante la trafilatura finale.
  3. Produzione TSF©: Trafilatura Senza Fosfati (0,0%). Va notato che questo sistema si distingue per la sua sostenibilità, in quanto riduce le emissioni di CO2 equivalente a 83,4 kg/tonnellata di filo TSF.
  4. Fabbricazione di fili con sistema PHP©: fili fosfatati ad alta deformazione che consentono un’elevata deformabilità. In questo caso, il lubrificante viene iniettato ad alta pressione su un filo pre-fosfatato, ciò consente di produrre pezzi molto complessi che richiedono una lubrificazione quasi idrodinamica per il loro stampaggio.

Controllo qualità e Sistema di gestione integrato (IMS)

SEBIR è certificata secondo gli standard IATF 16949, ISO 14001 e sta per ottenere la certificazione ISO 45001 e le certificazioni di sostenibilità ISO 14064 e 14067.

Per quanto riguarda il controllo di qualità, nessun materiale SEBIR lascia la fabbrica senza certificazione. Il nostro Dipartimento Qualità è responsabile dell’analisi del prodotto prima della spedizione, per verificare la conformità alle specifiche tecniche richieste dal cliente.

I nostri professionisti eseguono anche un rigoroso controllo interno dei processi per garantire il funzionamento regolare delle macchine e risultati ottimali. In questo senso, uno dei punti più critici è il controllo delle miscele. Il nostro sistema di tracciabilità garantisce questo aspetto critico.

Stampaggio a freddo

In SEBIR trasformiamo l'acciaio per lo stampaggio a freddo

Le macchine per lo stampaggio a freddo a più blocchi sono costituite da una serie di punzoni e matrici distribuiti su più stadi o blocchi che deformano il filo precedentemente preparato nei nostri stabilimenti (dal punto di vista metallurgico e della lubrificazione).

Il pezzo di filo tagliato viene trasferito da un blocco all’altro dove riceve le deformazioni che si accumulano a ogni stadio per terminare nel pezzo finale, di solito viti o parti speciali.

Quali sono i vantaggi dello stampaggio a freddo?